Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Quello che le donne (ancora) subiscono

Buonasera miei e mie madreperle!
Oggi vorrei dedicare un piccolo articolo al fatto che, nonostante sia aumentata la sensibilizzazione sugli stupri, e la dimostrazione è il video-Tweet di Francesco Facchinetti che ispira questo scritto, ancora la strada da percorrere è tantissima. È significativo che a dire queste parole, come quelle che usa lui sia un uomo, ma non in quanto tale, bensì perché spesso si sente ancora dire “Se l’è cercata”, “Era vestita da donnaccia” e altre frasi che giustificano la violenza dell’uomo in nome della pulsionalità. Inoltre, come se le cose non fossero già sufficientemente degradanti e degradate così, il commento di cui parla Francesco è quello di un altro uomo, tale Abid Jee, che dimostra di essere ancora convinto che la sessualità femminile sia subordinata all’uomo e, pertanto, sempre fruibile. Riporterò frasi corrette grammaticalmente, ma senza modificare in alcun modo il senso originale dell’esternazione. “Una volta che è dentro, la donna si calma e gode …

Ultimi post

Sul prezzo della Vanità

Come nasce Nacreous?